Skip to content

Annullato il Bitcoin Hard Fork SegWit2X

L’hard fork Bitcoin2x conosciuto anche come SegWit2X, che doveva partire intorno alla metà di Novembre è stato annullato.

A darne notizia direttamente il capo progetto Mike Belsh.

Nella nota si apprende che non è stato raggiunto l’ampio consenso per attuare questo aggiornamento e che l’obiettivo di Segwit2x non è mai stato quello di arrestare la crescita di Bitcoin.

L’hard fork era stato promosso da una community di utenti in disaccordo con le attuali modalità di funzionamento della rete Bitcoin perché tradiva i principi fondamentali con cui era nato il Bitcoin stesso,  dove si immaginava un network di PC dove ogni singola CPU potesse essere parte uguale del sistema e tutti avessero la stessa possibilità di minare questa criptomoneta.

Oggi gran parte del mining mondiale è detenuto da compagnie che avendo a disposizione ingenti capitali, utilizzano un elevato numero di apparecchi ASIC, atti a minare efficacemente nuovi blocchi.

L’algoritmo SHA256 passava a Equihash impossibile da minare con ASIC ma solo con GPU e nasceva così di fatto il Bitcoin Gold come costola del Bitcoin, in modo da rendere ancora appetibile e alla portata di tutti l’operazione di mining.

Commenta per primo

Lascia un commento