Skip to content

Blockchain

Semplificando al massimo, possiamo dire che tecnicamente la blockchain è un database peer to peer distribuito, decentralizzato e trasparente dove viene tenuta traccia di tutto quello che accade e che ognuno può installare diventando in questo modo un nodo della rete stessa.

In altri termini, un libro mastro pubblico nel quale sono registrate tutte le transazioni verificate ed approvate dal 50% + 1 dei nodi della rete.

Il database quindi non viene controllato da una sola autorità o da un solo server ma da tutti coloro che sono diventati nodi.

Nel caso delle criptovalute, dopo la validazione, tutte le movimentazioni sono tracciate e vengono registrate nella blockchain senza intermediazioni da parte di istituzioni o di banche e senza possibilità di modificarle o cancellarle.

L’elevata sicurezza e la democrazia del sistema fanno si che la blockchain possa essere applicata in svariati ambiti, basti pensare ai progetti che stanno nascendo legati a questo protocollo, dai circuiti finanziari alle certificazioni di proprietà come terreni e abitazioni, dai brevetti agli archivi di stato, dai seggi elettorali al risarcimento delle assicurazioni.

Possiamo capire che gli utilizzi legati alla blockchain sostituiranno gli attuali processi e accompagneranno la nostra quotidianità futura.

Vi invitiamo a guardare questi due video tratti da Ted.com dove l’economista e docente Don Tapscott e l’esperta di blockchain e Bettina Warburg spiegano in modo molto semplice ed efficace cos’è Blockchain e come cambierà l’economia e la finanza mondiale nei prossimi anni.